Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai nell'apposita sezione.

Spedizioni disponibili solo in Italia

L'allevamento di api Regine: Una per Tutte... Tutte per Una

Bruno Pasini e Maria Teresa Falda

Prezzo di vendita23,00 €
Descrizione

Edito da Aspromiele (copyright Unaapi) -  1 capitoli, 194 pagine, oltre 220 foto a colori - Brossura

Questa pubblicazione si prefigge di esporre in modo analitico le alternative di tecnica produttiva che si possono considerare nel campo dell'allevamento delle api regine.
L'originalità di questo elaborato è di non limitare il campo di indagine alle opzioni tecniche tradizionali e la centralità del tema della selezione genetica quale fattore indispensabile per reggere la competizione globale, per la lotta alle patologie ed in definitiva quale fattore per la crescita qualitativa dell'apicoltura italiana.
Nel ringraziare gli autori per la qualità ed il rigore del loro lavoro di sintesi, mi preme sottolineare lo spirito di condivisione e di confronto che li anima ed il superamento dell'approccio di chi serba i propri "segreti" perché teme la competizione.
Tengo, peraltro, a porre nel dovuto rilievo come i produttori, in prima persona, possano e debbano, per primi, proporsi quali soggetti attivi in merito alle sfide che attanagliano il settore.
Non è, più, pensabile che le complesse operazioni necessarie per consentire passi avanti sostanziali sul terreno del consolidamento di caratteri selezionati siano gestite con un'approccio "in cattedra" senza l'indispensabile ed efficiente dinamica ed operatività che richiedono. Solamente dal rispetto reciproco di tutti i soggetti in campo e dall'azione sinergica possiamo sperare di attivare azioni che, in un tempo accettabile, portino ad alcuni, primi ma concreti, risultati.
Non è, altrettanto, pensabile che l'allocazione e l'utilizzo delle risorse possa prescindere dall'effettivo raggiungimento di risultati tangibili.
L'inquinamento progressivo del patrimonio genetico dell'ape ligustica spin. è un dato di fatto che non può vederci testimoni passivi.
Spero che questa pubblicazione possa essere ulteriore elemento di stimolo ad una riflessione ed a un dibattito, non più rinviabile, fra tutti i soggetti in campo, all'insieme del comparto apistico, adeguata alle sfide vitali, non eludibili, sul terreno dell'allevamento e selezione in apicoltura. (Francesco Panella)

libro