Il cambiamento climatico e l’apicoltura: cosa stiamo vivendo? – Api e agricoltura

di Tiziano Bianchini e Daniele Alberoni

Atmosfera

Siamo al termine dell’ennesima annata disastrosa per le produzioni agricole nazionali. L’apicoltura non è sola ma ben accompagnata da frutticoltura, olivicoltura e da tanti altri settori, tutti accomunati da una crisi trasversale. In varie zone d’Italia le produzioni hanno subito un forte contraccolpo a causa di gelate, siccità o fenomeni meteorologici di particolare violenza. Lo sconcerto generale è palpabile,
anche perché il crollo produttivo non è un’anomalia del solo 2021.

Visto il trend, non si possono considerare gli avvenimenti avversi come eccezionali, ma probabilmente è il caso di cominciare a considerarli come una nuova normalità.
È arrivato il momento di approfondire la tematica su quali cambiamenti climatici stiano interessando la nostra penisola e su come possano impattare l’ambiente in
cui viviamo e operiamo. Purtroppo dobbiamo cominciare ad affrontare seriamente la problematica, per prenderne coscienza e provare ad adattarci.

L’approfondimento meriterebbe un’introduzione ampia ed esaustiva a partire dalla
scala climatica globale fino a osservazioni a livello regionale. Tuttavia per motivi di spazio e soprattutto chiarezza, abbiamo preferito focalizzarci direttamente sulla penisola italiana, con soli brevi passaggi concettuali oltrefrontiera.

L’obiettivo è di fornire una descrizione esaustiva che introduca la tematica del cambiamento climatico in termini comprensibili e alla portata dei meno esperti.

Se ti è piaciuta la lettura di questa anteprima, abbonati per ricevere l’apis a casa!