L’effetto dei cambiamenti climatici sul nettare – Biologia

di Laura Colombo

Quanti di voi si pongono la domanda: “Questi cambiamenti climatici influenzano la quantità e la qualità del nettare?”. Io sì, me la pongo spesso, ma non sono mai riuscita a darmi una risposta soddisfacente. Non sono molti anni che faccio lʼapicoltrice (solo 8) ma nel mio piccolo ho comunque notato, soprattutto negli ultimi anni, un drastico mutamento climatico che spesso si traduce in gelate tardive, in piogge eccessive, in fioriture strane e fuori periodo.

Ho partecipato al Congresso Aapi di Grosseto, ed è stato molto interessan-
te approfondire il discorso clima e nettare grazie alla relazione di Mas-
simo Nepi, Professore Associato in Botanica presso lʼUniversità di Siena.
La relazione di Nepi, insieme a quella di Daniele Alberoni (che mi ha dato
la possibilità di ascoltare e prendere coscienza di quello che accade alla
fioritura dellʼacacia al variare delle temperature) mi hanno appassionata a
tal punto da voler provare a spiegare anche a voi come il clima influenza la
quantità e la qualità del nettare.

Se ti è piaciuta la lettura di questa anteprima, abbonati per ricevere l’apis a casa!