aggiornamenti

Dicembre 2020

India – Il Center for Science and Environment (CSE) di Nuova Delhi, ha accertato – grazie al test di Risonanza Magnetica Nucleare (NMR), eseguiti in Germania  poiché non utilizzati in India – la immissione sul mercato da parte di  10 su 13 (77%) marche indiane di miele importato dalla Cina adulterato con sciroppi di zucchero sintetico (da: mais, barbabietola, riso, canna da zucchero). Si stima un’importazione di quantomeno 11.000 tonnellate di sciroppi (il 70% dalla Cina) definito come “pigmento vernice” per evitare controlli doganali (leggi articolo timesofindia.indiatimes.com oppure Business standard.com oppure Financial express)

Video: Honey adulteration in India – The Hindu

Pakistan – La Punjab Food Authority (PFA) ha chiuso tre impianti di adulterazione del miele con zuccheri, glucosio e coloranti nocivi (leggi articolo healthtoday.pk). 

Filippine – Secondo i ricercatori del Dipartimento di Scienza e Tecnologia -Philippine Nuclear Research Institute (DOST – PNRI)- più dell’80% del miele venduto nel mercato alimentare, nei negozi e sulle piattaforme online è gravemente adulterato (fino al 95%)  con sciroppi di zucchero C4 di canna da zucchero e mais. I ricercatori hanno utilizzato l’analisi del rapporto isotopico del carbonio per eseguire gli esami di laboratorio. Uno studio del Dr. Angel Bautista VII del DOST-PNRI, Marco R. Lao e Norman Mendoza  ha accertato che la maggior parte dei prodotti a base di miele contiene sciroppi a base di canna da zucchero e mais. “Se rilasciamo solo i nomi delle aziende, potrebbero fermarsi per un po’. Ma nessuno può impedire loro di fingere in futuro. Se invece incorporiamo questi standard basati sull’isotopo nel nostro sistema normativo e negli standard nazionali filippini, pensiamo che sarà una soluzione duratura a questo problema” (leggi l’articolo originale Manilatimes.net).

Canada – Secondo il rapporto 2019-2020 della Canadian Food Inspection Agency  (CFIA), il 13% dei campioni di miele testati è adulterato. Nell’ambito della sua strategia di campionamento e test, la CFIA ha testato un totale di 275 campioni di miele nel 2019-2020: 127 da importatori e trasformatori nazionali e 148 da rivenditori in tutto il Canada. La CFIA ha quantomeno impedito che 83.000 kg di miele adulterato fossero venduti nel mercato canadese (leggi articolo originale Canada.ca oppure muskoka411.com oppure journaldemontreal.com).

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Clicca e lascia il tuo commento! Grazie!x
()
x