Blog

Apicoltura e salute del terreno – di Francesco da Schio

Cari amici lettori di l’apis, con grande piacere colgo l’invito di Luca Bosco per condividere sulle pagine del vostro bellissimo sito gli incontri periodici informativi organizzati dalla nostra associazione di promozione sociale SUOLO VIVENTE che si svolgono OGNI MERCOLEDI SERA DALLE ORE 18.00 ALLE ORE 19.30 sui seguenti siti (che rimangono a diposizione in podcast):

Gli argomenti trattati riguardano storie, attrezzature e tecniche agroecologiche innovative per coltivare la biodiversità del suolo con minime e non lavorazioni e per combattere l’erosione e proteggere la natura e il patrimonio agrario.

Agricoltori, agronomi e consumatori sono invitati ad assistere e partecipare.

Il prossimo incontro è mercoledì 14 aprile.  Suolo Vivente intervisterà la dr.ssa agronoma Anna Panozzo riguardo a come l’agroforestazione possa essere una tecnica innovativa ed utile per l’ azienda agricola.

Mercoledì 17 marzo Suolo Vivente ha intervistato Luca Bosco riguardo a come le api e gli impollinatori selvatici possano essere utili per l’azienda agricola. Considerato il grande interesse dell’ argomento l’ intervista sarà rinnovata e completata il prossimo 24 aprile.

Ecco i link per visionare queste due puntate:

L’associazione di promozione sociale SUOLO VIVENTE, della quale sono il presidente, valorizza l’importanza di innovative pratiche agronomiche, che sono sintetizzate dalle parole agricoltura conservativa ed agroforestazione che rendono le api e gli impollinatori selvatici “amici privilegiati ed importanti” dell’agricoltore. Infatti questi insetti, in una corretta agroecologia, possono divenire collaboratori importanti perché favoriscono l’impollinazione entomofila delle piante coltivate per la produzione di seme o di frutta e arricchiscono quella biodiversità entomologica la cui ricchezza e complessità è il principale strumento di lotta biologica alle avversità agrarie.

La finalità dell’ associazione, richiamate all’ art 2 dello statuto, sono:

  • diffondere la cultura agronomica ed agroecologica del così detto suolo vivente;
  • ampliare la conoscenza della cultura agronomica ed agroecologica del così detto suolo vivente, attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni;
  • allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti ed operatori sociali, in campo agroecologico affinché sappiano trasmettere l’amore per il suolo vivente come un bene per l’ agricoltore e come un valore sociale;
  • proporsi come punto di riferimento e luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi agroecologici assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita agronomica, attraverso l’ideale della ricerca scientifica e dell’educazione permanente.

Vicenza, 12 aprile 2021    Francesco da Schio

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Clicca e lascia il tuo commento! Grazie!x
()
x