Polonia, l’unico paese dove le regine inseminate strumentalmente sono comunemente usate dagli apicoltori – Selezione e riproduzione

di Susan Cobey Traduzione di Agata Cerlinska e Francesco Massara

Nello scorso numero di l’apis abbiamo proposto la prima parte dell’articolo di Susan Cobey, pubblicato dalla rivista American Bee Journal, che illustra la straordinaria particolarità della Polonia. A me e Agata, che è di origine polacca, è piaciuto questo articolo, conoscendo quella realtà e molte delle persone che Susan ha contattato.
Da questo contributo si può verificare come l’inseminazione strumentale può ovviare egregiamente alla mancanza di zone isolate di fecondazione. In Polonia in effetti è diffusissima la pratica della produzione e della commercializzazione di regine inseminate strumentalmente. Nella prima parte dell’articolo si è descritta: la
collaborazione tra apicoltori e mondo della ricerca, l’impegno governativo a sostegno dell’imponente programma di selezione, le linee riproduttive su cui si
lavora in Polonia. In questa seconda parte il viaggio di Susan Cobey prosegue…
Agata Cerlinska e Francesco Massara

Il miglioramento zootecnico in Polonia è stato portato avanti fin dai tempi del comunismo. Gli studi di Jerzy Woyke’s nel campo dell’accoppiamento delle api e
dell’inseminazione strumentale hanno giocato un ruolo fondamentale per l’apicoltura polacca. I colleghi e gli studenti di Jerzy Woyke’s continuano a impegnarsi nel campo della ricerca e del miglioramento dell’apicoltura.

Malgorzata “Gosia” Bienkowska e la sua squadra della divisione di apicoltura di Pulawy proseguono costantemente la ricerca per il miglioramento della tecnica di inseminazione. Jerzy Wilde dell’università di Warmia e Mazury, e i ricercatori del dipartimento di agricoltura dell’università di Varsavia, hanno dato in merito un grande contributo.
Per trovare le modalità migliori per l’inseminazione strumentale i ricercatori hanno collaborato tra loro così come hanno esplorato i diversi fattori che influenzano le
performance delle regine: la tecnica di inseminazione, la cura pre e post inseminazione della regina, l’età della vergine al momento dell’inseminazione, le modalità di trattamento con anidride carbonica per indurre l’avvio della deposizione
delle uova, il dosaggio ottimale di sperma, le procedure per migliorare la migrazione dello sperma nella spermateca e i migliori metodi per l’accettazione della regina.

C’è infatti un arco di tempo davvero limitato per riuscire a ottenere una fecondazione ottimale delle api regine, le attenzioni delle nutrici così come la possibilità di movimento, sono importanti per garantire la migrazione e lo stoccaggio dello sperma. Un periodo di ingabbiamento e di stoccaggio in banche e una inseminazione di regine compiuti con tempistiche non appropriate riducono la performance ed la fertilità delle api regine.

Se ti è piaciuta la lettura di questa anteprima, abbonati per ricevere l’apis a casa!