Possibili effetti collaterali della nutrizione supplementare sulla salute delle api – Tecnica apistica

di Davide Frizzera

Erano i primi giorni di maggio, faceva caldo, e frequentavo il primo anno di università. Mentre il professore di zoologia spiegava le caratteristiche dei Poriferi, mi trovavo in fondo all’aula con i miei compagni di corso quando improvvisamente su tutto il mio corpo comparve un fastidioso rash cutaneo che ben presto non mi lasciò tregua. Pochi giorni prima mi era stata diagnosticata una lieve infezione alle tonsille per la quale il medico mi aveva prescritto un antibiotico al quale, dunque, ero risultato allergico. Quindi non solo i sintomi dell’infezione non miglioravano, anzi, a questi si aggiunsero gli effetti secondari di quella reazione avversa. Vi starete, giustamente, chiedendo cosa abbia a che fare tutto ciò con le nostre amiche api… ora ci arriviamo. In questo caso, con la prescrizione dell’antibiotico, il medico aveva ignorato il primo assunto della medicina postulato da Ippocrate: “primum non nocere”, ovvero “per prima cosa, non nuocere”. Infatti, se avesse guardato meglio la mia storia clinica, il medico avrebbe rilevato e considerato la mia allergia alla penicillina e mi sarei risparmiato un pomeriggio da incubo tra i banchi patavini.

Questo piccolo aneddoto mi serve per introdurre l’approccio con il quale, i miei colleghi ed io, abbiamo affrontato l’argomento della nutrizione di supporto per le api, all’interno del mio progetto di dottorato di ricerca svolto presso l’Università di Udine. Il lavoro da noi svolto è stato pubblicato su una rivista scientifica (**), ma riteniamo utile divulgare i risultati tra gli apicoltori per le implicazioni pratiche che saranno ben presto chiare a tutti coloro che avranno la pazienza di leggere questo scritto.

La sperimentazione parte da una domanda tanto semplice quanto importante: siamo sicuri che i nostri sforzi per produrre e somministrare un’adeuata nutrizione supplementare alle api non abbiano effetti indesiderati nocivi alle stesse?

Se ti è piaciuta la lettura di questa anteprima, abbonati per ricevere l’apis a casa!